Google | SuperEva | Arianna | msn.com | inwind | Tiscali | Excite | Yahoo! | Virgilio | Trovatore | AltaVista | lycos

 

logo logo Siniscola antilogo

   Homepage  

Foto

Letteratura

Chiese

Sport

Banche

Musica 

Sardegna

Attività culturali

 

Chiese

Chiesa del Purgatorio o delle Anime

La Chiesa "delle Anime del Purgatorio" o del "Purgatorio", dal Curato Pilurcy viene chiamata anche del S. Cristo(1) e dal R.re Salìs della Vergine degli Angeli(2) per la presenza dì un grande Crocifisso e di una statua della stessa Vergine, che poi, dopo la demolizione della Chiesa, saranno portati in quella di S. Giovanni, dando origine a due cappelle, quella del Crocifisso e quella della "Reina de sos Anzelos".

 

Di questa Chiesa non ancora costruita si legge nel testamento di Bernardo Dalu del 16 gennaio 1709 (LD).

 

Essa fu eretta secondo il Pilurcy nel 1714 e secondo il Salis nel 1712, con licenza dell'Arc. di Cagliari Carinena, di fronte alla Chiesa Parrocchiale di S. Giovanni.(3) Era stata "fondata" dai coniugi Pietro Murru e Gaetana Carta Brocu con dote(4) costituita da un patrimonio di 300 libbre in case e terreni.(5)

Pietro Brocu era patrono della Chiesa, come risulta nel testamento di Giustino Farris (LD 15.12.1738). Egli, nel proprio testamento (11.12.1738), dispose che l'Oratorio, insieme a "sas prendas" dotali, fosse amministrato da sua moglie e dai suoi figli con l'obbligo di "fare le Feste delle Anime". Dispose inoltre che, nel caso di morte dei figli senza eredi, tutti i suoi beni fossero devoluti all'Oratorio che sarebbe stato amministrato dall'erede più stretto. Questi avrebbe dovuto spendere i frutti di detto patrimonio per le feste, dando all'Oratorio quanto ne sarebbe sopravanzato e rendendone conto alla competente Autorità Ecclesiastica.

 

Sia il Murru che sua moglie, per il diritto di patronato e di sepoltura, verranno inumati all'interno della Chiesa (LD 11.12.1738 e 17.01.1755).

 

Vi trovarono sepoltura anche altri defunti, l'ultimo dei quali fu Calistro Pala Nieddu Brocu il 15 settembre 1822.

 

Cosa che raramente accadeva nelle Chiese non parrocchiali, il 24 giugno 1784 era stato celebrato il matrimonio di Costantino Camedda di Galtellì con Rosa Sannio di Siniscola.

 

In tempi successivi l'incuria degli eredi Murru‑Carta Brocu lasciò in abbandono la Chiesa che ben presto rovinò.

 

Non si trovò altra soluzione che quella di venderla, assieme a quella di N.S. d'Itria, al Municipio, essendo Sindaco Don Giuseppe Farris. Si intendeva recuperare l'area per erigervi un edificio scolastico, anche perché questa Chiesa era già utilizzata dal Comune come Scuola Elementare.

 

L' autorizzazione alla vendita era stata concessa dal Vicario Zunnui il 24 aprile del 1860 per estinguere il debito che la Parrocchia aveva nei confronti del Comune.(6) Successivamente si giunse ad una convenzione tra la Parrocchia e il Comune riguardante, oltre questa delle Anime, anche la Chiesa dell'Itria. Il Municipio si impegnava a demolire, oltre le due Chiese, anche una parte della casa di M. Francesca Porcu per "regolare" il piazzale della Chiesa Parrocchiale. In alternativa, essendo debitore di una grossa somma al Monte Granatico fino dai tempi del R.re Puligheddu, avrebbe corrisposto alla Parrocchia la somma di mille lire e avrebbe provveduto, con una spesa ulteriore di 2.450 lire, all'acquisto del portone centrale per la Chiesa di S. Giovanni e al trasporto fino alla stessa Chiesa della "silleria", cioè dei sedili del coro donati dal Cari. Silvestro coronas.(7)

 

La trattativa dovette andare per le lunghe perché il Parroco, nel 1862, ricuperò le chiavi della Chiesa delle Anime che erano state fino ad allora, per via della detta Scuola Elementare, tenute dal Comune. Offeso per tale gesto, il Comune, tramite il Sotto‑Prefetto del Circondario di Nuoro, elevò vivaci proteste contro il Parroco.(8)

 

In conclusione, la convenzione fu fatta, anche se non risulta che il Comune abbia poi costruito il ventilato complesso scolastico sull'area della Chiesa del Purgatorio. L' arca della ex‑Chiesa finirà poi in mano a privati.

   

   

1- AAC, QP;§ 1, 1.

2- AAC, QS, § 1, n. 2.

3- AAC, QP § 1, 1 e QS°,1.

4- AAC, RV 6.

5- AAC, QP § 4.

6- ADN, Corrispondenze n. 8, n. 26.

7- APS.

8- ADN, cartella Siniscola.  

 

 

Guida TV 

Meteo

A Siniscola

Google

Costume di Siniscola

Costume di Siniscola

lineablu

 
 

Homepage

                                     vai sopra                                       

     Siti Preferiti

  

  Ansa | cnn Italia | Italia Post | rainews24 | Agenzia Italia |  Ago

amico |  Asca |  Eipa | Ag.  giornalisticaeuropea | Televideo

      

  Copyright © 2002 siniscolaonline / Inc. Tutti i diritti riservati