Google | SuperEva | Arianna | msn.com | inwind | Tiscali | Excite | Yahoo! | Virgilio | Trovatore | AltaVista | lycos | Aol | HotBot 

 

Oggi è

 
 
Homepage U.T.E. - Inizio Documenti Lezioni Info Fotografie

U.T.E. Università della Terza Età di Siniscola

L'Università della Terza Età di Siniscola inizia ad operare nel 1992 come sede staccata di quella di Nuoro. Il Consiglio di Amministrazione, oggi come in origine, è composto dalla Presidente Vernici Marina, dalla Vice Presidente Catena Carla, dal Coordinatore-Consigliere Delegato Murru Antonio, e dai Consiglieri Pala Maria Adelaide, Mele Maria Domenica, Fenu Mirella, Carru Giovanna, Satta Emanuele, Bellu Giovanni Pietro, Meloni Giovanni, Spina Nina. Sin dall'inizio il Comitato Organizzatore si è mosso nello spirito di un volontariato culturale che potesse creare un punto di riferimento in una realtà sociale molto variegata per l'influenza di vari fenomeni sociali (turismo, industrializzazione, immigrazione interna ed esterna alla regione). Le varie attività svolte si sono caratterizzate come momenti culturali e di socializzazione aperte in origine a tutti gli anziani del paese e poi via via allargandosi ad altri strati di popolazione. Nel corso degli anni l'U.T.E. di Siniscola, ha acquistato maggiore prestigio tanto da poter ottenere nel 2000 il distacco economico e organizzativo dalla Sede di Nuoro.   
Questo salto di qualità, ha consentito all'U.T.E. di darsi nell'A.A. 2001-2002, una sede fissa con segreteria, più adatta rispetto al crescente numero d'iscritti; di attivare nuovi e maggiori corsi collaterali e di porre in essere con le varie conferenze-dibattito settimanali varie iniziative volte a sensibilizzare l'opinione pubblica su particolari temi di interesse generale.   
La varietà di temi trattati, la semplicità del linguaggio adottato dai docenti e relatori, pur rispettando la serietà scientifica dei discorso, ha consentito a persone con formazione di base molto diversa di frequentare insieme e con pari utilità le varie lezioni. Un largo consenso che si spiega con il bisogno, molto diffuso, di coltivare interessi culturali specifici, di essere informati per tempo sui problemi di attualità e di svolgere attività che consentano di rompere con l’isolamento individuale, di dar sfogo alle curiosità intellettuali e di allargare il campo delle conoscenze di ogn'uno.   
E' nata così nella nostra piccola realtà una fitta rete di scambi culturali e sociali; con la scoperta di risorse intellettuali fino ad allora occulte e una maggiore collaborazione con altre importanti realtà presenti sul territorio. 
  
Nelle conferenze settimanali largo spazio viene dedicato ad argomenti di medicina ed educazione sanitaria e alla cultura sarda. Qui di seguito riportiamo un elenco delle attività svolte nell'a.a.2001 2002. 
  
Tra le attività ricreative grande valenza si è data alla gita organizzata nei luoghi minerari dell'Iglesiente: prima la visita ai paesini di Nebida e Masua, quindi la visita alla miniera dismessa di Porto Flavia, quindi il villaggio fantasma di Monteponi ed infine il nuovo ossia Iglesias la città mediovale ricca di storia e di cultura.  

 

Ritorna Indice Attività Culturali