Google | SuperEva | Arianna | msn.com | inwind | Tiscali | Excite | Yahoo! | Virgilio | Trovatore | AltaVista | lycos

 

logo logo Siniscola

   Homepage  

Foto

Letteratura

Chiese

Sport

Banche

Musica 

Sardegna

Attività culturali

   

Siniscola: ambiente e territorio

  La fauna del Monte Albo  

La fauna sarda nella sua complessità, è caratterizzata dalla presenza di numerose specie e sottospecie animali, e forse a causa dell'isolamento insulare già da tempi geologici, annovera fra i suoi mammiferi, fra gli uccelli, i rettili, gli anfibi, gli insetti, gli invertebrati in genere, numerose specie endemiche.

Specie endemiche che hanno ognuna un proprio habitat, un locus classicus, delle nicchie ecologiche dove hanno saputo superare avversità e difficoltà ambientali di ogni genere. (1)

 

"Nel complesso del Monte Albo sono conosciute un centinaio di cavità naturali di origine carsica. Tra di esse le più importanti sono le grotte di Cane Gortoe, di Loccoli, di Conca 'e Crapa, di Omines Agrestes e la voragine di Nurai, tutte ricche di una fauna spesso esclusiva.

La fauna cavernicola del monte Albo è costituita da entità con una spiccata specializzazione per la vita nell'ambiente di grotta ed è, verosimilmente, di origine molto antica, con numerosi endemismi di straordinario interesse scientifico. Essa presenta notevoli differenze non solo con le aree calcaree limitrofe, ma anche, spesso, tra grotta e grotta. Queste diversità sono da ascrivere alla lenta evoluzione e all'isolamento genetico determinatosi per l'isolamento geografico a seguito delle vicende geologiche… (2)

 

Note Faunistiche-

E' indubbio che la modificazione dell'ambiente naturale, nella fattispecie la riduzione delle superfici boscate, ha contribuito in modo decisivo alla scomparsa dei Mammiferi più nobili quali il cervo (Cervus elaphus corsicanus) e il daino (Dama dama) e alla drastica riduzione del numero dei mufloni (Ovis amon musumon), ridotti ad una sola orda. Ma non bisogna dimenticare il bracconaggio che ha sempre considerato questi Mammiferi come un trofeo di prestigio. (2)

 

…Sono comuni invece il cinghiale (Sus scropha meridionalis), il gatto selvatico (Felis libica sarda), la volpe (Vulpes vulpes ichnusae), la martora (Marte martes latinorum), la lepre sarda (Lepus capensis meridionalis), il toporagno (Crocidura russula ichnusae), il riccio (Erinaceus europaeus), la donnola (Mustela nivalis boccamele) e il topo quercino (Elyomis quercinus).

Tra i mammiferi c'è da annoverare ancora il pipistrello (Myotis blythì) comune a conca 'e Crapas e, in genere nelle grotte. 

1- PUC – Progetto preliminare – Relazione di sintesi – 1997

2- Ignazio Camarda - AMBIENTE E FLORA DEL MONTE ALBO - Editrice IL PORTICO s.a.s, 1984  

         

         

Guida TV 

Meteo

A Siniscola

Google

Costume di Siniscola

Costume di Siniscola

lineablu

 
 

Homepage

                                    vai sopra                                     

     Siti Preferiti

  

  Ansa | cnn Italia | Italia Post | rainews24 | Agenzia Italia |  Ago

amico |  Asca |  Eipa | Ag.  giornalisticaeuropea | Televideo

      

  Copyright © 2002 siniscolaonline / Inc. Tutti i diritti riservati